Testimonianze MenSanaIn

MenSanaIn Consultorio di Psicoalimentazione

Cosa dicono coloro che hanno sperimentato i nostri corsi.

A.P., 37 anni – Cagliari

All’inizio del corso ero un po’ timorosa ma, contenta di fare questa esperienza. Non sapevo esattamente di cosa si trattasse, ma ero fiduciosa del fatto che qualcosa sarebbe successo. Qualcosa in positivo per me. Infatti, durante questi mesi mi sento cambiata, mi sento più serena, più obiettiva, i problemi quotidiani alimentari sono meno assillanti, anzi non mi preoccupano, tutto si risolve. Sono anche più riflessiva, meno impulsiva.
In famiglia dicono che “urlo meno soprattutto con mia figlia, che sono più magra”, “che mangio meno”. Sicuramente la mia vita familiare è più serena, ridiamo di più.
Il mio gruppo è molto importante, non c’è giorno in cui io non pensi a loro, sono sempre presenti, ci sono momenti in cui le vedo e ripenso a ciò che abbiamo detto o fatto nei nostri incontri, ai quali non mancherei mai.
Io, adesso, alla fine della fase preparatoria di base sono contenta, , sono certa che il mio obiettivo lo raggiungerò facilmente e sono sicura che i cambiamenti avvenuti in questi mesi resteranno, anzi che ne avverranno altri sempre più positiviAll’inizio del corso ero un po’ timorosa ma, contenta di fare questa esperienza. Non sapevo esattamente di cosa si trattasse, ma ero fiduciosa del fatto che qualcosa sarebbe successo. Qualcosa in positivo per me. Infatti, durante questi mesi mi sento cambiata, mi sento più serena, più obiettiva, i problemi quotidiani alimentari sono meno assillanti, anzi non mi preoccupano, tutto si risolve. Sono anche più riflessiva, meno impulsiva.
In famiglia dicono che “urlo meno soprattutto con mia figlia, che sono più magra”, “che mangio meno”. Sicuramente la mia vita familiare è più serena, ridiamo di più.
Il mio gruppo è molto importante, non c’è giorno in cui io non pensi a loro, sono sempre presenti, ci sono momenti in cui le vedo e ripenso a ciò che abbiamo detto o fatto nei nostri incontri, ai quali non mancherei mai.
Io, adesso, alla fine della fase preparatoria di base sono contenta, , sono certa che il mio obiettivo lo raggiungerò facilmente e sono sicura che i cambiamenti avvenuti in questi mesi resteranno, anzi che ne avverranno altri sempre più positivi.


Valentina, 31 anni – Oristano

Quando ho iniziato questo corso ero arrabbiata e nervosa. Ero incavolata con il mondo intero. Lo ritenevo responsabile di tutti i miei fallimenti, soprattutto quelli in ambito alimentare. Sono arrivata con tante domande a cui continuavo a cercare con forza una risposta. Il cambiamento più grande l’ho ottenuto quando finalmente sono riuscita a dire di “NO”. Già, sono solo due lettere che non sono mai riuscita a dire, ma non a me stessa, ma alle persone che mi sono più vicino e che più amo. Ho sempre messo da parte me stessa per rendere felici le persone intorno a me. Facevo qualsiasi cosa. Anche se non ne avevo voglia, anche se andava contro me stessa e i miei obiettivi. Dire di “NO” fa bene, è salutare, è sano egoismo. Ed è quello che serve per raggiungere gli obiettivi del dimagrimento. Alla fine del corso, ho ancora delle domande, ma cerco diversamente le mie risposte, ho imparato ad ascoltarmi di più, a prendere sul serio i segnali che il mio corpo mi manda. Ho imparato che si può cadere 100 volte e 100 volte rialzarsi. Ora non sono più arrabbiata. La strada è lunga … ma abbiamo buttato le basi per un nuovo inizioQuando ho iniziato questo corso ero arrabbiata e nervosa. Ero incavolata con il mondo intero. Lo ritenevo responsabile di tutti i miei fallimenti, soprattutto quelli in ambito alimentare. Sono arrivata con tante domande a cui continuavo a cercare con forza una risposta. Il cambiamento più grande l’ho ottenuto quando finalmente sono riuscita a dire di “NO”. Già, sono solo due lettere che non sono mai riuscita a dire, ma non a me stessa, ma alle persone che mi sono più vicino e che più amo. Ho sempre messo da parte me stessa per rendere felici le persone intorno a me. Facevo qualsiasi cosa. Anche se non ne avevo voglia, anche se andava contro me stessa e i miei obiettivi. Dire di “NO” fa bene, è salutare, è sano egoismo. Ed è quello che serve per raggiungere gli obiettivi del dimagrimento. Alla fine del corso, ho ancora delle domande, ma cerco diversamente le mie risposte, ho imparato ad ascoltarmi di più, a prendere sul serio i segnali che il mio corpo mi manda. Ho imparato che si può cadere 100 volte e 100 volte rialzarsi. Ora non sono più arrabbiata. La strada è lunga … ma abbiamo buttato le basi per un nuovo inizio.


Elena, 62 Anni – Cagliari

Ho partecipato a due corsi, di base e avanzato, in cui si usava un training finalizzato al controllo delle abitudini alimentari presso MensanaIn di CentroHyle. L’ho fatto un po’ per curiosità, un po’ perché avendo provato nell’arco della vita ogni tipo di dieta, raggiungendo risultati mai duraturi, volevo provare ad affrontare il problema del mio sovrappeso con un approccio completamente diverso. Non sono ancora dimagrita, tuttavia l’esperienza è stata molto positiva. La pratica degli esercizi, spesso associati alle “visualizzazioni”, mi costringe a fermarmi, a ritagliarmi nell’arco della giornata dei piccoli spazi per scendere da quel treno ad alta velocità che è la vita frenetica di ogni giorno e concentrarmi finalmente su me stessa, riprendere contatto con il mio corpo e le mie sensazioni. Questo mi consente di ridimensionare l’ansia, quel senso di inadeguatezza, quella paura di non farcela, di non so neanche io cosa, che è poi anche alla base dei miei comportamenti alimentari non corretti, della mia “fame” a volte insaziabile. Ma anche mi aiuta ad accettare quegli stessi comportamenti, a lasciare che avvengano guardandoli con un certo distacco, consapevole del fatto che non devo “per forza” essere perfetta.
Da quando conosco questo metodo ho l’impressione di vivere il rapporto con gli altri con maggiore serenità, con minor aggressività, e minor paura di “non piacere”. È migliorata anche la mia insonnia, ora che dopo un esercizio serale scivolo in un sonno delizioso, davvero più riposante.
Infine voglio aggiungere che l’esperienza del gruppo è stata molto interessante, mi ha permesso di confrontarmi con altre partecipanti, aiutandomi a riconoscere e ad esprimere le emozioni che la pratica degli esercizi provocava su di me, emozioni che spesso ritrovavo come in uno specchio nelle altre persone. Ed ha consentito una sorta di allenamento al “raccontarmi”, al di là della paura di essere giudicata. Insomma grazie a questi corsi ho sicuramente uno strumento in più per affrontare la vita in generale.